· 

FOBIE DEL CANE

 

Il cane può soffrire di molte fobie, cosa sono e cosa implicano:

  1. Risposte emotive sproporzionate rispetto al reale pericolo rappresentato dello stimolo fobico
  2. Lo stimolo fobico viene solitamente evitato dal proprietario e se non è possibile evitarlo ( es: temporale) viene fatto affrontare con ansia o con paura intensa.
  3. La fobia ha un impatto molto pesante sul benessere e sul funzionamento della vita del cane che ne soffre, ed ha anche effetti negativi nella sfera emotiva del proprietario.

Una fobia si può formare in base a: 

  • Mancata socializzazione nei periodi sensibili
  • Eventi traumatici
  • Piccole paure che a seguito di errata comunicazione del proprietario evidenziano uno stimolo pauroso fino a trasformarlo in fobico
  • Genetica (scarsissime capacità interiori dell'individuo di confrontarsi con il mondo)
  • Distacco precoce dalla mamma
  • Madre ansiosa
  • Altre 

COME AIUTARE UN CANE FOBICO

 

La tecnica utilizzata è l'esposizione graduale allo stimolo fobico, abbandonando l'immersione in quanto quest'ultima innalza molto la percentuale di aggravamento della fobia, per intenderci: se un individuo ha paura dell'acqua alta non è buttandolo in acqua alta 3 metri che si potrà pensare di fargli passare la paura ma addirittura se dovesse uscirne vivo sarà difficilissimo anche solo riavvicinarlo all'acqua.

 

Nell'esposizione graduale l'individuo viene posto verso lo stimolo da un punto di vista (suo), in cui si sente al sicuro ed in vantaggio rispetto allo stimolo fobico. Questo col tempo e a seguito di avanzamenti ristrutturerà le idee che l'individuo ha dello stimolo fobico fino ad arrivare ad una  accettazione dello stesso.

 

Va detto che uno stimolo legato ad una emozione non può scomparire dalla mente, è quindi evidente che nell'individuo non potrà sparire la paura ma la ristrutturazione, prima emotiva e poi cognitiva, che si verrà a creare farà si che l'individuo ne accetti la presenza e in molti casi ( a seconda dello stimolo) può arrivare ad interagire con lo stimolo fobico.

 

Una fobia difficilmente scompare al 100% in quanto un processo naturale chiamato recupero spontaneo fa si che saltuariamente in presenza o meno dello stimolo fobico, torni il ricordo della paura. Vi sarà capitato di vivere situazioni emotive spiacevoli/piacevoli nel corso della vita, e vi sarà capitato che a distanza di anni da un momento all'altro quel ricordo sia riaffiorato senza alcun motivo, questo è il recupero spontaneo.

 

Facciamo un esempio: cane randagio recuperato da adulto, fobico sull'uomo a seguito di esperienze paurose o assenza totale di esperienze, si potrà fare un ottimo lavoro di desensibilizzazione (riduzione risposta ad uno stimolo) ma saltuariamente ed improvvisamente il comportamento pauroso riaffiorerà, certamente con una entità molto più bassa rispetto all'inizio del trattamento cognitivo comportamentale. 

 

Esperienze positive o negative legate alla sfera emozionale sono rapide da apprendere e non possono essere cancellate dalla mente.

 

Michele Amico

 

cane fobico temporale, centro di educazione cane treviglio

Commenti: 0

Accessi diretti playlist

Addestramento del cane vicino Bergamo, Milano, Crema, Brescia. Ansia separazione, paura temporali, fobia persone, labrador, meticcio, pastore tedesco, border collie, Golden retriever

Sito web di proprietà di Michele Amico P.i. 01227170865

Scuola Formazione Cinofila Associazione Sportivo Dilettantistica Affiliata a: Attività Sportive Confederate (ASC) Sede legale: Via Dante Alighieri, 62 - 24058 Romano di Lombardia (BG). P.I. e C.F. 04212920161 Email: info@scuolaformazionecinofila.it


 SCUOLA ADDESTRATORI CANI BERGAMO E PROVINCIA di Michele Amico P.i. 01227170865

CENTRI CINOFILI PROFESSIONALI

            Puppy class, educazione, addestramento, riporto, corsi educatore cinofilo, corsi dog sittervic

ino, Cassano d'Adda, Rovato, Ospitaletto, Dalmine, Palazzolo, Pavia, Brescia, Cremona, Milano